Monday, May 14, 2007

ugly betty in italia.

a leggere repubblica si direbbe che dal 18 maggio su italia uno arrivi ugly betty, una delle serie americane di maggior successo quest'anno. io ne avevo già parlato un po' di tempo fa dopo che la serie aveva già iniziato a raccogliere premi a destra e a manca.
e ripeto: prendete il diavolo veste prada, aggiungetevi:
- una protagonista veramente bruttina (no la solita gnocca "imbruttita" da un maglione di lana, coda di cavallo e occhiali).
- un background messicano, con i segreti di famiglia, l'immigrazione, l'abbigliamento e arredamento dai toni vivaci ecc. (questa è la novità più grossa della serie).
- alcune macchiette ben riuscite anche se scontate (il gay, la gnocca superficiale con disturbi alimentari ecc..)
- un po' di thriller e un mistero (che davvero poco c'azzecca con la serie).

il risultato finale è una serie anche piacevole da vedere, ma che ripropone pedissequamente la struttura delle serie classiche tradizionali, solo adattandola con situazioni e personaggi più originali.
struttura che è:
1-betty affronta le prese per il culo dei colleghi-macchiette (gags)
2- il suo capo ha un problema
3 il problema appare insormontabile
4 il capo sta per gettare la spugna facendo vincere l'antagonista di turno
5 betty interviene e risolve il problema
6 altre gag su betty e i colleghi
7 il capo la ringrazia
8 betty torna a casa dove con la famiglia ha problemi ben più grossi che quelli del capo, riflessione sulla vacuità della moda rispetto ai problemi reali di tutti i giorni.
9 però poi in famiglia ci si vuole tutti bene, nonostante i casini.

Se non sapete che fare e in tv c'è ugly betty, ok guardatela a cena o mentre preparate da mangiare.
se volte cercare invece una commedia che funzioni davvero, recuperatevi The office US.


Monday, May 07, 2007

politicamente corretto

la faccio breve.
al termine di una vacanza quantomeno sfigata (non giungete mai in portogallo il 25 aprile, festa nazionale -per loro il 1974 - perché non si muove una mosca e abbandonate ogni possibilità di avere un mezzo di trasporto che travalichi i confini nazionali.
detto questo.
sorvoliamo i giorni vacanzieri con un tempo da lupi e giungiamo all'arrivo a cork.
attendo il bagaglio e non arriva.
mi mandano in 3 destinazioni diverse. ma nulla
alla fine resto solo alla raccolta bagagli.
un tipo mi si avvicina e mi dice "cosa aspetta?" e io "uno zaino"
vai nell'arrivo degli oversize..
già fatto, nulla
allora vieni qui
e mi mostra uno zaino attorcigliato al nastro trasportatore.
è il tuo?

ora arriva qualcuno a liberarlo.
dopo 15minuti arriva un nano.
un nano vero..cioè..un nano
mi guarda e capisco che lui è il sig malausenne della situazione.
cioé una volta ci mettevano o la gnocca o il pugile in pensione.
ora invece si basano solo sul buonismo imperante nella società
come fai a incazzarti con un nano??

lui mi diice ci dispiace
io no problema capita, e in fondo è pure colpa mia
lui mi dice tra 10mninuti arrivano
e io no problema in fondo è solo un'ora che sto qua, che si sta anche bene qui alla raccolta bagagli, che fa caldo, la gente è simpatica, poco importa che ho già perso una quantità incredibile di autobus per portare il culo a casa che sono sveglio dalle 5.
10minuti dopo il tecnico non arriva ma arriva la polizia che curiosa della mia permanenza in una zona di transito mi fa un bel po' di domande finché il nano interviene e davanti al nano anche la polizia desiste
poi il nano mi dice ancora 10minuti
e io ah, vabbé guarda, ho anche preso una rivista e leggo non farci caso, anzi mi scuso io dell'inconveniente.

poi è arrivato un tipo. si è messo gli occhialini, ha guardato me, ha guardato il nano
e ha tolto lo zaino in 2secondi netti.
si è tolto gli occhialini ed è andato via

il mio aereo era atterrato un'ora e 49minuti prima.