Friday, December 08, 2006

una strana invasione, povero bel paese

parlando di cose che conosco e di cui so dire, per spiegare la miseria del nostro bel paese.
dunque, da decenni gli inglesi comprano casa in cost'azzura (a place in the sun..da nn confondersi con il nostro "posto al sole") e più recentemente si son spostati nel sud della spagna. (specie ora che molti con la pensione nn possono mantenersi il mutuo e migrano al sud)
gli irlandesi da quando hanno stò boom economico (basato su nulla e che nn durerà a lungo..quindi se dovete investire nn investite sull'irlanda..che in questi anni di denari nn hanno costruito infrastrutture per mantenere un livello elevato..5 ore e mezza in autobus per collegare la seconda e la terza cittù d'irlanda, 4 ore e mezza pe collegare la prima alla seconda..il tutto in un paese con l'estensione del piemonte..) hanno fatto lo stesso..specie il sud della spagna (e vai con alicante) e (in parte) del portogallo. (l'irlanda è il posto in europa dove le case costano mediamente più a metro quadro....strano ma vero...è in atto un blocco edilizio..per me una manovra del governo per tenere i soldi in patria in qualche modo)

evabbé, voi mi direte ecchecefrega?
e io vi chiedo e l'italia?
l'italia causa tasse e tante altre cose nn attira queto tipo di "investitori immobiliari",
voi mi direte, meglio, meno zozzoni anglofoni per il bel paese.. e io vi dico bhé sì, però questi sono i zozzoni che appaiono pochi mesi all'anno, spesso professionisti o pensionati, nn rompono i maroni a nessuno comprerebbero case in paesini "caratteristici" dai quali l'italiano cerca di fuggire, e porterebbero denari per asfaltare le strade ecc..
quindi io direi..magari noi fossimo vittima di questo tipo di invasione..
ma no, per noi c'è una cosa più degradante..
essì.
l'invasione per "celebrazioni" o "festaiola"
voi nn vi immaginate nemmeno quanti irlandesi organizzino il matrimonio in italia,
tutto quanto...tipo a roma o firenze
vengono giù prendono un albergo per gli invitati, siorganizzano per la messa, per il pranzo ecc..
intanto a loro, viaggio incluso costa meno che organizzarlo in irlanda (dove il pranzo consiste se va bene in birra e pollo fritto)
e quindi ecco un branco di rumorosissimi nordici scendere ai nostri lidi per sposarsi e festeggiar l'avvenimento.
perché costiamo poco..
cosa che finché facevano i crucchi (anche se nn in questi termini) vabbé
ma fatto da un paesino di 3milioni d'abitanti che ora ci mangia in testa a noi con i nostri fieri 60milioni e un passato da potenza industriale (ormai lontanissimo) lo trovo quantomeno avvilente
ma nn finisce qui, enno
finché si tratta di matrimoni uno dice, vabbé, è bello, gente allegra, portano soldi ai ristortori chenneso
però
però un tipo un giorno avrà pensato..già che sono qui...per sposarmi..vengo prima per l'addio al celibato..
apriamo una parentesi..l'addio al celibato e al nubilato nella tradizione "anglofona" è quanto di più squallido molesto insopportabile vi possa essere, le tipe vanno in giro con stupidi copricapi (corna, piselli, ecc) rompendo i maroni in ogni locale a chiunque, vestite come viados e ubriache come un gerarca russo.
i tipi immaginate voi

e quindi eccoci! L'ADDIO AL CELIBATO-NUBILATO IN ITALIA!
nuova meravigliosa moda, che farà la fortuna dei nostri night (se roma è la meta preferita per sposarsi, milano lo è per l'addio al celibato/nubilato..nn chiedetemi il perché) e riempirà i locali, pub ecc di gente sbronzissima molesta e conciata come degli idioti..

e senza che contribuiscano ad asfaltar le autostrade
meglio che la lega si preoccupi dei "celti" per quanto mi riguarda
la storia insegna che per l'italia i più grandi pericoli son sempre venuti dal nord......