Saturday, July 08, 2006

the wind that shakes the barley

il film di loach girato a cork la scorsa estate. attori in gran parte del luogo compreso il protagonista (già visto come cattivo in batman begins devo dire che son già 2 gli attori corkesi ad aver successo...l'altro..avete presente match point? eccolo)

a cork la sala è piena (l'unico cinema in centro, un multisala) e la cosa stupisce dato che da 3 settimane il filmè fuori.
le aspettative sono quelle di una sorta di una battaglia di algeri o alemeno di un bloody sunday.
qualcosa che colpisca, un po' ti commuova tirando facili corde e.insomma roba così..
che di carne al fuoco dovrebbe essecerne nell'irlanda di quegli anni, della lotta contro gli inglesi, la costituzione dell'IRA, la quasi guerra civile ecc..ec..
se loach ah il dono di rendere epica la vita quotidina con i suoi personaggi,
ha anche il dono di rendere l'epica noiosa.
poco da dire il film rompe abbastanza i maroni da subito, con una recitazione da teatro scolastico che ti colpisce dalla prima scena..
probabilmente conscio di questo, loach ha mosso il più possibile la macchina da presa per ovviare alla rigidezza dei suoi interpreti ecc..ecc..

film con lacune realizzative evidenti, non so, sembra più una fiction tv tipo padre pio più che altro.
che dire?
delusione su tutti i fronti
io al cinema non vado più