Monday, April 03, 2006

campagna elettorale e copyright

di recente ho rivisto una delle vecchie puntate dei Simpsons (sto guardando anche la nuova serie..molto deludente, decisamente meglio l'ultima di south park, ma vabbe')
e' la puntata nella quale un giornalista vede bart mentre pesca un pesce con 3 occhi e crea uno scandalo. Immediatamente la centrale nucleare viene controllata e risulta in terribili condizioni di sicurezza, montgomery burns tenta di corrompere gli esaminatori ma senza successo e viene posto davanti al bivio: o paga 560milioni di dollari per sistemare la centrale o deve chiudere e lui puo' rischiare la galera. A questo punto, preso dallo sconforto, incontra per caso Homer il quale indirettamente gli da' un'ideona: se le leggi lo condannano a chiudere, beh, basterebbe diventare governatore e cambiare le leggi.
Burns si rianima e si butta in campagna elettorale, con tutti i suoi denari si circonda di esperti di comunicazione, appare massicciamente in ogni canale televisivo, cerca di cambiare la sua immagine e aizza le folle urlando gli slogan "meno tasse e basta con questa burocrazia".
poi perde le elezioni per via di una cena a casa simpsons
e in questo modo la finzione si distacca dalla realta'.