Monday, February 27, 2006

anche in sud corea fanno le vaccate (al cinema..ah e nelle clonazioni)


esci di casa in una fredda giornata di febbraio per andare al kino di cork (una sorta di cineclub..molto sorta pero') che danno un film coreano e a te i film coreani piacciono che adori kim ki-duk e Park e lo splendido save the green planet e pensi che se un film coreano selezionato a cannes e' giunto in irlanda allora mica deve essere male
la trama poi sembra che parli un po' d'amore un po' di vendetta un po' di criminalita' un po' di tutto e allora vai.
si tratta di A Bittersweet life che e' una delle piu' immonde vaccate importate dall'oriente che io abbia mai visto (parlandone in termini deleuziani).
Il film tenta disperatamente di copiare lo stile di park (specie nell'acclamatissimo Old boy) con il risultato di essere una scimmiottatura senza capo ne' coda (anzi, la coda c'e' un po' filosofica un po' ambivalente tipo "e se tutto fosse stato solo un sogno" ma c'e')
un film dove la sceneggiatura e' impalpabile, creata su macchiette e su una vendetta della quale non ci puo' frega' de meno; la ricerca di un'inquadratura ad effetto risulta irritante e via cosi'.
la cosa che piu' colpisce e' la totale mancanza di idee, laddove proprio il cinema coreano ci aveva offerto film nei quali ogni sequenza conteneva almeno 3possibili storie, qui si fa fatica a metterne in piedi una qualunque.
dopo mesi lontano dal cinema uno va e si becca una cosa cosi' veramente meglio tornarmene a vedere lost e la seconda serie di 24 che recupero con un colpevole ritardo.

Saturday, February 25, 2006

lost

solo per dire che ieri sera maratona lost
8episodi della seconda serie di fila.
e finalmente dopo dottori e militari e altro mi sa che sono necessari gli studiosi di cinema..
meglio chi i film li restaura (maso sarebbe diventato il protagonista dell'episodio)

Wednesday, February 22, 2006

amstedam e ritorno

tornato ieri mattina dal week end ad amsterdam.
subito pomeriggio proiezione di stalker..dove tutto è andato storto (boh, il proiettore funzionava male, il lettore dvd non leggeva i sottotitoli e via dicendo)
poi (in ritardo) mio seminario in università e altri problemi tecnici (dal powerpoint alla proiezione di sequenze de la commare secca ec..ec..)
ieri una giornata che se toccavo il microwave facevo esplodere la casa.

di amsterdam vorrei parlare delle bici (bello girare in bici per amsterdam, nonostante mi dolano ancor le chiappe)
ma attendo il post di maso a proposito (a breve un bel link al suo blog)

almeno una scusa scientifica, cioè

che all'università di padova per un corso sui New media a scienze delle comunicazioni facciano fare un esame dedicato al giornalismo online mi sembra una buona cosa.
che durante l'eame facciano creare l'home page di un sito internet mi sembra quantomeno sinonimo di serietà.
che il sito internet lo facciano creare ai poveri studenti con un foglio bianco e dei pastelli tipo "qui ci va una foto, qui un link, qui un disegnino che poi sarebbe un'animazione flash", mi sembra la dica lunga sulla situazione tecnologica nel nostro paese e in particolare nelle università.
mentre in mezza europa e non solo domina il wireless nei campus, in italia è un miracolo avere a diposizione un pc che abbia un pentium4..
probabilmente anche in italia si ha paura che il wi-fi faccia male alla salute.
il presidente del canada la pensa così:
(da boingboing.com)
Cory Doctorow: The president of Canada's Lakehead University, Fred Gilbert, has banned the use of WiFi on campus because he's worried that inconclusive studies have failed to show that chronic exposure to radio waves won't cause long term harm:
"All I'm saying is while the jury's out on this one, I'm not going to put in place what is potential chronic exposure for our students," he said. "Admittedly that's highest around the locations of the antenna sites and the wireless hotspots, but those are the places people tend to gravitate to because they get the best reception."
Um, how about mobile phones, 2.4GHz walkie-talkies and microwaves, dude? Link (Thanks, Richard!)

Thursday, February 16, 2006

finalmente


ho visto Charlie and the Chocolate Factory. Bello. del film non mi ci metto nemmeno a parlarne. solo un accenno ai contenuti extra del dvd e ai 4 mesi di addestramento-scoiattoli, necessari per la scena dello sgusciamento.
roba da pazzi.

basta un poco di zucchero..

per ovviare in qualche modo al periodo (ormai lungo) di malessere fisico (becco qualunque virus passi di qua) ho optato per la scelta "pillole da compagnia".
pillole, capsule e pasticche che ti scandiscono la giornata; ottimo materiale di conversazione al posto delle previsioni del tempo e una piacevole compagnia (c'e' chi deve correre a casa per dare da mangiare al gatto, io devo farlo per prendere la pastiglia di echinacea..potevi portatela dietro? no.)

siamo giunti a: Echinacea, ginseng, multivitaminic, cod liver oil (ed occasionale paracetamolo)
per ora nessun miglioramento effettivo, ma appena trovo la combinazione giusta vi faccio sapere.
(oppure quando trovo qualcuno che mi prescrive psicofarmaci)

milk day. a raininig day



Si parla di Bukkake, ebbene si': nato (credo) come rito di fertilita' presente nell'antico giappone, diventato poi un genere di film zozzi per approdare infine nella musica italiana con una canzone che diventera' il tormentone dell'estate 2006.
E non sono il solo a pensarla cosi': su freddy nietzsche di Matteo Bordone potete trovare un'apologia del fenomeno Immanuel (sul link troverete altre canzoni), il provocatorio autore del pezzo in questione.
Si tratta di una musica dal ritmo sinuoso ed avvolgente, un ritornello implacabile e un testo che ci fa attravarsare le tendine della sezione "film per adulti" nel videonolo di fiducia. Una manciata di sassi (e altro) gettati nella stagnante ipocrisia dell'ambiente musicale dello stivalone.
sicuramente sentiremo ancora parlare di Immanuel: nelle radio, nei giornali, a top of the pop e via dicendo.
ed e' bello essere avanti con i tempi, stasera ascoltatelo su online su macchiaradio(radionation) dalle 21.

Tuesday, February 14, 2006

colpi bassi

ormai abbastanza incazzato per via del laptop, mi sono ricordato di Dilbert e di molte cose sul mondo aziendale e di uffici in generale. Gli ingegneri faranno anche il lavoro ma sopra di loro ci stanno quelli che vendono fumo e blaterano di comunicazione ecc..
quindi, non potendo piu' attaccare la base ho attaccato la testa: ho chiamato il centro irlandese di apple care ed ho iniziato a blaterare di costumer care e di feedback e tutte cose senza un reale significato nel mondo reale ma fondamentali tra i cubicoli di un ufficio. Dopo la telefonata un impiegato ha chiamato il centro dove sta il mio computer ed ha riempito di ste' belinate l'ing. con il risultato che le acque si sono mosse e mi arriva un powerbook nuovo.
(tra 3 settimane, ma dovrebbe arrivare)
oggi mi sento dogbert

apparizioni


mi ricordavo che in qulche modo maometto fosse apparso in south park.
macchianera ne ha trovato conferma
(qui quell'episodio.occhei si vede da schifo, ma meglio di nulla)

Monday, February 13, 2006

padrino docet

per la terza volta l'ing. che ha in mano il mio powerbook mi ha detto "ti chiamo tra 10 minuti" per la terza volta dopo 6ore non si e' fatto vivo.
io piu' che dirgli di non stupirsi se si ritrova una testa di cavallo nel letto, non so mica che fare.
per il resto non entro nei dettagli sulle evoluzioni di questa "riparazione", che e' meglio..
attendo il week end ad amsterdam per non pensarci per un po'

meglio tardi che mai

fa un certo piacere riportare quasi in tempo reale con l'ultim'ora questa notizia..

"GERMANIA: MORTO A 96 ANNI ENGEL, "IL MACELLAIO DI GENOVA"

E' morto Friederich Engel, "il macellaio di Genova". La procura di Amburgo ha reso noto che l'ex colonnello delle SS e' deceduto la settimana scorsa per cause naturali all'eta' di 97 anni. Nel 2002 Engel era stato condannato a sette anni di carcere come responsabile dell'eccidio del Passo del Turchino, avvenuto il 19 maggio del 1944: il tribunale di Amburgo lo ritenne colpevole di aver ordinato l'esecuzione di 59 prigionieri politici. Nel 2004 la sentenza venne annullata dai giudici della Corte federale tedesca di giustizia, secondo i quali sebbene l'ordine della strage fosse venuto da Engel, non c'erano prove sufficienti per l'accusa di omicidio. Si doveva, questa la loro opinione, fare un nuovo processo, che pero' non era possibile data l'eta' dell'imputato. Engel, capo dell'Aussenkomando, il servizio di sicurezza nazista in Liguria, era ritenuto responsabile anche della strage della Benedicta: 147 partigiani furono catturati durante un rastrellamento nell'aprile del 1944. Catturato dalle forze statunitensi vicino Francoforte, nel 1947 evase e visse sotto falso nome fino al 1954, quando riassunse la sua vera identita'. La certezza di averla fatta franca era tale che nel 1971 ebbe la sfrontatezza di testimoniare a favore di Bosshammer, deportatore di ebrei da Genova, senza che nessun giudice tedesco gli chiedesse conto del suo passato"
da repubblica.it

Friday, February 10, 2006

sui diritti tv

oggi ancora garrone che tuona e minaccia di far trovare lo stadio vuoto alla juventus, e non solo sulle gradinate (a quello sono abituati) ma pure in campo.
sui diritti tv basterebbe dividerli in base alla classifica di fine campionato (come, in parte, accade in inghilterra).
pensateci bene, le "grandi" continueranno ad avere giustamente la fetta piu' grossa cosi' il berlusca sara' contento di "Poter competere con i club europei" (che cmq non hanno tutti i privilegi contrattuali sui diritti di cui godono le grandi italiane..cosi' a ben vederla non ha paura di avere degli handicap su, ma di non godere di inusuali vantaggi..strano eh?)
poi dai, pensandoci bene avremo dei finali di campionato in cui ogni posizione in classifica CONTA.. quindi, basta torte e partite da oratorio nel mese di maggio....
non mi sembra una cosa cosi' insensata.

Thursday, February 09, 2006

me la compro su ebay/2

come sospettavo hanno tolto il tutto..
era una pagina ebay dove veniva venduta l'associazione sportiva Parma calcio
con questa descrizione del bene in vendita
“Causa poca serietà da parte dei precedenti potenziali acquirenti e poca voglia di impegnarmi in un serio progetto di salvataggio di un patrimonio sportivo e cittadino, vendo la mia società a chiunque sappia gestirla meglio del mio Direttore Sportivo, che finora ha ringiovanito la squadra con ultratrentenni già rotti.
La squadra comprende alcuni ragazzi di sicuro interesse che non giocano mai e un campioncino che ho preferito regalare alla Juventus.
Potete visionare l'oggetto in vendita tutte le domeniche allo Stadio Tardini, altrove meglio lasciare perdere perchè non rende bene.
Si prega di non contattare il Presidente perchè non è in grado di fornire alcuna risposta in merito. Enrico”

fidatevi che era un che di notevole

Wednesday, February 08, 2006

jack for president

articolo de Il foglio di Michele Boroni.
(da macchianera.net)

me la compro su ebay


Quest'asta ebay dei tifosi del parma e' a dir poco stupenda.
(da wittgenstein.it)

coppa d'africa

qualcuno ha visto la partita ieri?
senegal-egitto, 1a1 fino all'80esimo, poi l'allenatore dell'egitto fa uscire mido, il quale si piglia male male, si rifiuta di uscire, insulta l'allenatore e ancora un po' gli mette le mani addosso.
Il tipo che entra al posto suo dopo 3minuti segna di testa e regala la finale all'egitto.
cose che non hanno prezzo

concludendo

temo che il mio powerbook sara' esibito nei convegni apple di mezzo mondo come la ciambella senza buco.

fatto apposta per il mac

The major difference between a thing that might go wrong and a thing
which cannot possibly go wrong is that when a thing that cannot possibly
go wrong goes wrong it usually turns out to be impossible to get at or
repair

- Douglas Adams

forse e' esagerato ma..

non ci vedete anche voi una sorta di connessione tra la gente in piazza per delle vignette e quella a bloccare la sopraelevata di genova per un'ordinanza del tribunale sportivo?
no, eh?
vabbe' non saro' obiettivo, pero'

un sospetto...

non e' che in fondo in fondo un boicotaggio verso i prodotti danesi molti italiani avrebbero voluto farlo dopo la torta degli ultimi europei?

i giorni dell'odio/3

se esistesse un'ambasciata degli ingegneri informatici, io gli darei fuoco

i giorni dell'odio/2

ufficialmente gli ingegneri informatici hanno fatto balzi da gigante nei miei personali gironi infernali (dove sono presenti da sempre) superando in un colpo solo i criminali nazisti, i CLini e i molestatori di bambini

i giorni dell'odio/1

parafrasando woody:
non solo dio non esiste, ma avete mai provato a portare un computer in riparazione?

Tuesday, February 07, 2006

ancora vignette, poi chiudiamola qui

a me sta cosa delle vignette mi ha preso male. vedere i nostri intellet. italici in qualche modo difendere le reazioni per le vignette, che sono di di cattivo gusto, che nn si scherza sulla religione ecc. che va bene la satira ma fino a un certo punto ecc..ec..
che poi sono li stessi che si scandalizzano in caso di censure a toto' che visse due volte o alle reazioni a south park con la madonna mestruata
a proposito..le vignette poi non mi sembravano ne' cosi' scandalose ne' cosi divertenti (cmq) mi immagino se parker e stone si fossero dedicati alla questione (cosa che sicuramente, ora, non posso esimersi dal fare)
vabbe', se n'e' parlato molto (le cose che condivido maggiormente le ho trovate su wittgenstein.it) e da ogni punto di vista e non voglio nemmeno scriverne, vah.
certo che mi son preso male a vedere le manifestazioni a londra.

senza pensarci troppo


ho deciso di aderire all'iniziativa a favore dell'economia danese.

Monday, February 06, 2006

rocco nazionale

siffredi testimonial per le patatine.
ma pensa te..devo smetterla di aprire il sito di repubblica..
e imparare a disegnare vignette

calcio e rugby

c'e' che e' un periodo che litigo anche.
che c'e' questo avvicinamento dell'italia al rugby come sport "vero" e "popolare" proprio nel senso che viene dal basso ecc..
bah, secondo me dipende piu' che altro dal fatto che il calcio ora come ora ha anche rotto un poco i maroni..e per i troppi soldi e per i casini giudiziari e per tutto.
occhei, poi fa sempre un po' alternativo tifare per gli sport minori ec...ec..
ma andiamo oltre il calcio miliardario e ditemi un po' se non e' il calcio lo sport del popolo e il rugby quello piu' aristocratico. non sto scherzando.
chiunque puo' giocare a calcio, puo' essere grande piccolo con la pancia o atletico, e dare un calcio a un pallone lo puo' fare chiunque e ovunque. banalita', e' vero..cmq...
poniamo lo spettatore. in 10minuti chiunque puo' capire le regole del calcio, che sono semplici e "giudicabili" da ognuno (ecco perche' tutta la partecipazione anti-arbitro e i milioni di allenatori in salotto..) mentre vi sfido a capirci qualcosa dopo 10minuti di basket o di rugby.
cioe' nel calcio fai un goal ed e' un punto..mi sembra gia' un buon inizio..
nel rugby l'80percento delle persone con cui parlo (in irlanda) mi dice che non capisce nemmeno la meta' del regolamento sui falli ecc...che vai allo stadio e il gioco e' sempre in una piccola porzione di campo che puo' essere a kilometri da dove stai te ecc..
e ora con le olimpiadi invernali ci scopriremo di nuovo un popolo di sciatori. bene.
ma vorrei vedere se togliessero i tempi in sovraimpressione quanti italiani noterebbero la differenza tra quello che arriva primo e l'ultimo classificato (a meno che non caschi, ovvio) e temo gia' per la coppa america di vela..

questo per dire cosa? boh, mi son perso

viva l'america

dopo il giorno della marmotta, un altro motivo per andare a vivere negli usa

Friday, February 03, 2006

poi dicono la globalizzazione

una vignetta in un quotidiano in danimarca
e un casino a Gaza e in libia e in iran ec....
bah

seminario sulle mafie/3

ok, a dir il vero non ci sono mica andato.
pero' ha avuto realmente luogo, lo giuro.
anche se tutti affermano il contrario.

seminario sulle mafie/3

ok, a dir il vero non ci sono mica andato.
pero' ha avuto realmente luogo, lo giuro.
anche se tutti affermano il contrario.

seminario sulle mafie/2

come sarebbe stato bello se ad inizio seminario un tipo piccolino e con pochi capelli seduto tra il pubblico si fosse alzato e avesse detto "ma di che parlate, la mafia non esiste e chi sostiene il contrario e' un cornuto"
e avesse aggiunto
"comunque ibrahimovic e' un giocatore della juve e non andra' da nessuna parte"

seminario sulle mafie

si e' svolto a Cork, all'UCC. Alla fine degli interventi hanno interrogato i presenti. Io non ho risposto niente. Silenzio.
cosi' ho preso il voto piu' alto.

Thursday, February 02, 2006

il giorno della marmotta

per chi se lo fosse perso, eccolo qua, vi dico solo che Phil ha predetto 6 settimane in piu' di freddo.
(il momento clou e' attorno al 55esimo minuto)

Wednesday, February 01, 2006

Lost in ireland

da lunedi anche sui canali nazionali irlandesi sara' trasmessa la seconda serie di lost.
si inizia alle 21 con i primi due epusodi.
ora, per chi ha la tv via cavo non sara' una novita'..io attendevo di veder finire la prima serie e speravo di arrivare in pari per la messa in onda irish, fallendo miseramente.
mi attende un weekend impegnativo.
(intanto desperate housewives e' arrivata in ireland tipo all'episodio 5..appena posso spoilerare lo faccio)

ps
che verbo di merda "spoilerare"

telefono casa

dopo skype ecco www.voipstunt.com; consigliatomi da maso, e' similskype ma in molti stati chiami la rete fissa gratis.
per ora tutto bene, tranne il fatto che non c'e' una versione per mac (intanto il mio, chi lo vede piu', altro che 2 settimane, mi sento sean penn in U turn alle prese con il meccanico) e l'inconveniente che non riesco a fare il logout (avendo il pc diviso in ufficio, non e' bello)

siamo messi male

ho appena acquistato su ebay una Lomo Lca..una scatoletta russa che fa foto assurde.
oltre al link messo in un post precedente (che era solo in inglese), potete andare su www.lomography.it e farvi contagiare anche voi (per comprare questa ho bene o male rinunciato a una canon eos-1 con booster, sento in lontananza i tonfi causati dallo svenimento degli amanti della fotografia)

mi sa che un po' di sfiga la porto anche..

avevamo giusto parlato di google....