Thursday, June 30, 2005

The Royal Tenenbaums


Occhei, non e' un film nuovo..va bene..ma attendendo ancora impaziente l'edizione UK del dvd di The Life Aquatic with Steve Zissou (mi sa che era meglio prendere il dvd USA..mi sa..vabbe') mi ha fatto piacere rivederlo (per la prima volta in lingua originale..beati dvd e chi li ha inventati).
La cosa che mi da' piu' da pensare e' di come i film mica me li ricordo poi cosi' bene. cioe', molte cose si'..ma molte molte altre proprio in tutt'altra maniera.
Cosi' finisco per vedere sempre e solo gli stessi film interrogandomi sui primi segnali di andropausa (o forse e' ora di smetterla di fumare..davvero).
sarebbe interessante (molto) un'analisi della musica nei tenenbaums. saranno i sottotitoli english che riportano anche i testi della canzoni..ma mi ha dato molto su cui riflettere (avendo ancoa in mente un bel pezzo uscito su Screen dedicato alle canzoni in Jackie Brown e il loro uso narrativo..anche qui rivedendolo con i sottotitoli e cogliendo meglio i testi delle canzoni..c'e' molto davvero...dal pezzo de i titoli di testa in poi...occhei chiudo un po' sta' parentesi)
ovviamente ho accompagnato il film di ieri con 4 birre corona...lo so lo so lo so...
vabbe'
piove caso strano, i gradi sono 14 e tra un'ora dovrei essere alla preview di WAR OF THE WORLDS...
domani la rece su mentelocale (penso) e spero che mi piaccia e di lavorarci un po' su.
in compenso so gia' che sara' un po' troppo lungo..come tutti i film che Spielberg si e' prodotto da solo.
speriamo in alieni fighi...sono ancora frastornato dagli orrendi pacifisti extraterrestri di A.I.

Wednesday, June 29, 2005

Questo e' un pezzo vecchio ma...

Questo di luca sofri lo avevo quasi dimenticato.
l'ho ritrovato tra le pieghe di wittgenstein.it
e continua ad angosciarmi un po'

Cani uccisi e resuscitati?? ma dico io

Questae' grossa..bah..e il titolo in home page era "Incredibile test
Cani fatti morire
e resuscitati" Io la smetto di leggere repubblica...promesso.
cioe' uno legge l'articolo e ovviamente si parla di "morte apparente" che e' ben altra cosa dalla mortemorte. no? bah.
voi mi direte e non leggerli..e io vi dico..che ciavete anche ragione ciavete..meglio il calciomercato

comunque alcune cose:
1- ho visto che il sudoku e' giunto anche in italia. Io ho iniziato un po' di tempo fa a chiedermi che fosserto sti' quadratini pieni di numeri che giravano un po' ovunque da ste' parti.
poi ho provato a farne qualcuno e...
e..due maroni..credo di avere un QI di un cercopiteco. mi spacco la testa anche in quelli piu' facili. meglio i vecchi giochi di unire i puntini e appare l'immagine, no?
stamane ho tentato quello difficult del times e mi sono rovinato la colazione (e' durata 2 ore..ovviamente ho finito con il strapparlo). il mio cervello non ce la fa...questo spiega biologicamente il blocco nella tesi di dottorato. quindi non e' colpa mia. meno male che c'e' la playstation e pro evolution4..

2- a Cork piove..fanno 15gradi con un'umidita' del 92percento...a giudicare da eurometeo.com. Non aggiungo altro

3- nell'aggiornamento itunes (4.9) hanno aggiunto roba per il podcasting..
da tempo ho programmi per sync e scaricare i vari podcast ma mi sembra ancora un po' una boiata. se qualcuno di voi ne conosce un paio decenti me li segnali (ho tolto i commenti che intanto mi scrivono tutti via mail..gli amici con quella conosciuta e gli altri con quella di mentelocale..quindi...)

Tuesday, June 28, 2005

We don't live here anymore



vorrei scrivere una rece veloce un po' veloce o parlarne anche poco di sto' film. ma non so mica se ci riesco. Premettiamo che ha vinto (se non ricordo male..non cio' voglia di controllare) il premio ocme migliore sceneggiatura al sundance film festival (ceh si dimostra quindi uno dei festival piu' sopravvalutati in assoluto)

l'idea di partenza e' originale come una fiaba russa. ci sono due coppie, sposate con figli. una coppia (Naomi Watts e Peter Krause) e' decisamente piu' "in". piu' ricca piu' cool, piu' alla moda piu' tutto. lui e' uno scrittore e lei e' una fotografa (una specie di..penso). l'atra coppia (Mark Ruffalo e Laura Dern) vive un po' alla giornata. la loro casa e' un casino, lui insegna alle superiori (penso...in america non puoi mai dire..magari era un'universita') e lei fa la casalinga un poco alcolizzata. la figlia della prima coppia e' calma intelligente e tranquilla. i figli della sencoda sembrano i barbari alle porte di roma.
vabbe'. le due coppie sono amiche. specie i due maschietti che si vogliono molto bene. Mark ruffalo si fionda la moglie del suo amico in un allegro amore reciproco.
anche gli altri due poi un po' si fiondano ma "Piu' per noia che per amore"..

ecco, a raccontare la trama mi sono gia' rotto..dopo closer ecco un altro film in cui vedi due coppie che si scambiano nelle poche combinazioni etero possibili.
peggio di Closer, questo film di John Curran, indugia anche sul fatto: "oddio e i bambini come facciamo? capisci..i bambini!!" (nell'unica scena di un minimo interesse Ruffalo i suoi figli ancora un po' e li butta nel fiume..).
peggio di Closer, Curran sembra abbia scoperto il magico mondo del montaggio alternato e le sintagmatiche di metz e ce lo munge per ora con: una coppia a letto, stacco, altra coppia a letto. una donna che fa da mangiare in cucina sporca e incasinata, stacco altra donna che fa da mangiare in cucina immacolata scavolini..ecc..ecc..ecc..
che palle!! gira come Ozpeteck (o come belin si scrive)
poi tutte queste pippe di personaggi un po' artisti un po' intellettuali un po' gelosi e trasgressivi un po' conservatori...una marea di banalita' impressionanti sul rapporto di coppia (occhei, si tradisce, occhei tua moglie non la fiondi piu' con la passione del viaggio di nozze..occhei, capita che ti innamori di qualcun altro, occhei la tipa che fa la casalinga si annoia e il marito non la porta mai fuori...occhei occhei occhei)
e' in questi momenti che si capisce l'arte di woody anche nei suoi film meno riusciti..
che si salva?
si salva l'epidermide di naomi watts (oh..chi mi sa dire un film in cui lei non piange???davvero...ditemi..via mail o come volete voi ma ditemene uno che lo guardo subito..anche in I heart huckebees che e' una commedia piange come una fontana)
e sto' Ruffalo che me me piace..
proprio mi piace.con sta' faccia un po' cosi', con sto' fare trasandato che ha in tutti i film (almeno..io con lui ho visto solo questo e In the cut della campion

vabbe' ho scritto fin troppo di un film pagato al cinema quando si trova gia' in dvd..(d'altronde a cork o fai cosi' o ciccia..pensate che tra poco vado a vedere le Conseguenze dell'amore di sorrentino!!)

ah
ieri non ho toccato nemmeno una birra..
e vai..

Monday, June 27, 2005

al volo per i miei amici viticoltori

oh, dico solo che la tesco (collana di supermercatoni) qui in irlanda mette per questa torbida estate (18gradi se ci arriviamo ogni tanto) TUTTO IL VINO nei frigoriferi.
con tutto non intendo ovviamente TUTTE le bottiglie del supermercato. ma TUTTI I TIPI DI VINO. dal barricato in sù.
hanno spostato formaggi e latticini per infilarci IL VINO.
il MERLOT, IL CHIANTI IL BARBARESCO tutto in frigo.
ora svenite pure, vah.

(intanto io non bevo più)
e la birra è meglio calda come disse il camerlengo.

Hangover..temibile hangover

sono cotto cotto. ieri il cork di hurling ha vinto la munster cup. si è bevuto al pub dall'una di pomeriggio (la partita iniziava alle 4) fino a notte tarda. diciamo che ho un po' esagerato e mi sono passato una mattina di quelle mattine che ti prometti di non bere più ma mai più più.
mai più.
quindi mattina incapace di intendere volere e dormire e incapace per incapace mi sono messo in sala e mi sono visto (colpevolmente per la prima volta) Prince of Darkness di Carpenter. che dire? capolavoro capolavoro e non lo scopro certo io. cioé bisogna insegnarlo in ogni corso universitario di cinema. mettersi lì, non dire nulla infilare il dvd e uscire dall'aula. Così ho coperto uno dei centinaia di buchi che ho nel cinema di genere (mi difendo solo nella commedia e nel western..penso). Che di horror visti ne ho visti pochi, meno male che Fra mi insulta per le mie mancanze (devo ancora vedere dawn of the dead..occhei..) e provvede..
Per il resto da dire solo di un dimenticabile sabato sera a noleggiare e (purtroppo) vedere Closer..lo so lo so..tutti mi hanno detto che è una vaccata..ma avevo voglia di vedere un film un po' così..(me lo aspettavo più zozzo..forse non ho colto qualcosa)

per il resto continua la mia strage degli innocenti...sterminando di notte la prole infausta di Gino..gino era un ragnone grosso come un guantone da baseball (davvero, quasi.) che aveva una tana tipo il topo Jerry nel mio bagno..e per settimane è stato impossibile stanarlo (difeso anche strenuamente da un mio coinquilino zoologo) poi, qualcuno è riuscito a farlo fuori un po' di mesi fa e lui ha lasciato una vedova incazzosa e quasi più grossa e pelosa di lui. la vedova è sparita ma ora di notte vi sono piccoli ragnetti che appaiono nella vasca da bagno. assolutamente più semplici da eliminare. (Per gino avevamo provvisto il bagno di un bastone di legno.per dire)
cmq per i ragni grossi ho scoperto i vantaggi del bidone aspiratutto..non so se è nei consigli nel calendario di frate indovino però funziona.

aspettando la guerra dei mondi (giovedì sera la preview)
oggi vado a vedermi "We don't live here anymore" se è una vaccata avvisatemi che costa 6euri e 50c e ho bisogno di un film decente per tirarmi un po' su..

ah, i buoni propositi salutisti dopo il weekend a dir poco distruttivo
10gg senza toccare alcool (nemmeno una birra)
e una dieta a base di riso.non ci riuscirò mai

Saturday, June 25, 2005

ancora una cosa dal time online

a proposito dei blog..

Eavesdropping
Overheard in New York
www.overheardinnewyork.com
Amusing verbatim accounts of stuff people say to each other in public. Anybody can submit; just email your (brief) transcript to the editors for consideration.

www.Overheardintheoffice.com is equally hilarious. Warning: on both sites, some material is not suitable for children, and profanity, stupidity or bigotry is generally kept intact"

(perdonate che non ho messo i link..ma son pigrissimo)

da repubblica di oggi..

di LORENZO MANGINI parlando di guidolin
"È ripartito da Palermo, dalla serie B, dopo otto stagioni su panchine di serie A, ma é subito tornato nella massima categoria, come aveva già fatto con il Vicenza, e poi in Europa. Il sogno di Francesco Guidolin, cinquant´anni il prossimo 3 ottobre, è, però, un altro: «Essere Gianni Mura e seguire il Tour de France. Ci sono già andato, quando mi scaricò l´Udinese. E un´altra volta. Ho scalato il Tourmalet, mi sono fermato a Sainte Marie de Campan, ho fatto l´Aspin, ma anche l´Alpe d´Huez in salita e in discesa, e l´Izoard. Su quelle strade provo sensazioni profondissime. Mi piacerebbe raccontarle».
Personaggio poco amato, è stato definito "pretone", "piangina", "maestrino», definizioni in cui non si riconosce."

uno squallido zero a zero

non aggiungo altro che sono di corsa.
partita di ieri finita con pochi tiri in porta (e continuo a non ricordarmi il nome della squadra avversaria). la cosa migliore era il portiere avversario..un po' un idolo per tutti..quando era sotto la "gradinata" e gli si cantava di ballare ballava. si girava e salutava. saltellava e ballava il can can. il tutto durante la partita. meno male se no 2maroni senza fine.
per dire che il portiere era basso basso e grassotto. e il coro piu' gettonato a lui rivolto faceva una cosa tipo "il mio nano da giardino e' piu' alto di te". Fino ad arrivare a un "sei piccolo anche la?" con lui che si gira e mostra una minima distanza tra l'indice e il pollice alzando poi sconsolato le spalle. e il tutto nel bel mezzo dell'incontro. per dire quanta eccitazione.
per dire cmq che il cork city e' sempre primo in classifica. ha dominato creando pochi pericoli. io ho preso (comprato...pensa un po') una sciarpa e ho assistito ai miei amici/tifosi trangugire bottiglie di whiskey con nu po' di coca cola solo per cambiare il colore e mimetizzarle in bottiglie di coca di plastica. (qui e' illegale bere per strada alcool)
vabbe'..
unico raggio di sole della giornata era esattamente contro di noi per tutto il primo tempo e si e' visto si e no una fava della partita.
cmq lo stadio mancare manca sempre.
cmq domani c'e' la finale del Munster (la nostra contea) di hurling. lo stadio e' sold out quindi si va a vederla al pub...
bah.

Friday, June 24, 2005

stasera il cork city. pensa te.

Prima di parlare che stasera vado a vedere ancora una volta il cork city soccer team (non so se si dice cosi'). ci vado perche' in un commento mi hanno detto che "faccio pena per quante boiate scrivo. e che devo cercare di cogliere più cose, non solo da un film, ma dalla vita stessa" (e' sotto il post batman e i giovani d'oggi..se ve lo siete perso.cmq l'ho messo in intestazione..direi che mi piace assai..grazie anonymous!) e allora vado a cercare di cogliere qualcosa da questa serata freddolina corkese al turner cross (lo "stadio" del cork city). Non si sa mai che magari qualcosa la colgo anche. anche se mica ho colto contro chi gioca..bah.
pero' ho colto che praticamente a tutti i miei amici sin city e' garbato assaie.
e io mica faccio quello che ritorna sui suoi passi ecc..ec..(che cmq non sarebbe la prima volta) ma devo anche dire che ho premesso che io della voce narrante non ho capito 2 parole di fila che fossero due (era a "bocca stretta" e troppo troppo slang per me). ma mi sa che la narrazione centra poco con il mio giudizio. il mio era un giudizio di merito. che dire. e' praticamente un cartone animato di sin city. e di un cartone animato di sin city non penso ce ne fosse il bisogno. I supereroi possono avere un effetto ringiovanimento da una trasposizione cinematografica..e cmq molti albi presentano una tensione verso il cinema, una'assenza di movimento che in qualche modo li penalizza troppo. Sin City non aveva questo problema, non era una storia raccontata per un "medium minore" in attesa che la tecnologia consentisse una trasposizione plausibile in un medium piu' completo (cosa che forse sta alla nascita - e dico nascita - di tutti i fumetti supereroistici). sin city e' nata per il fumetto, perfetta in quel medium (e infatti il cinema ha cercato - non riuscendovi, per me - di farsi fumetto).
tutto qui.
poi tra 2 mesi lo rivedro' in dvd sottotitolato e urlero' al capolavoro.

Tuesday, June 21, 2005

batman e i corkesi

Pensate un po' che Cillian Murphy (uno dei niu villain di batman..il dottore con la maschera maffa, per intederci) e' di cork...proprio guarda...pensate un po' che e' un caro amico di un mio collega..
con lui e neeson nel cast..ovvio che qui il film e' piaciuto molto

gia' che dovremmo essere in estate...

Auguro un estate con piu' GUERSONI:





e MENO PRETONI...



Monday, June 20, 2005

Batman e i giovani d'oggi

.
vorrei scrivere tanto su batman-beginis. Ma poi cosa scrivo nella rubrica cinefilando di mentelocale?? quindi dire dico poco (poi mi sa che è meglio che scrivo qualcosa per gli amici di www.risum.org altrimenti non mi parlano giustamente più).
dico solo che c'è una cosa che io non ho mica ben capito di tutti questi adattamenti dai comics. Cioè, i fan di fumetti, chi conosce le storie "originali" ecc..ecc. avrà notato una cosa. Peter parker nel fumetto se ne fiondava diverse di fidanzatine. ovviamente o morivano o venivano rapite dal cattivo di turno o altre cose così. e solo poi il buon parker (dopo aver fatto la dovuta esperienza) ha conquistato la gnocca mary janes (ah, per gli appassionati..mancano 682giorni, 10ore 6minuti e 34secondi all'uscita del terzo spiderman). Batman lasciamo perdere, vah. che Bruce Wayne i muscoli se li è fatti fiondando a destra e a manca (come aveva ben capito tim burton).
Come mai nei film i nostri eroi si fiondano solo la donna di cui erano innamorati da bambini?? trionfa UNA DONNA PER LA VITA. come può il film (con un numero di uccisioni notevole) essere "sentimentalmente" bigotto?? Quando in questo nuovo ciclo di avventure dell'uomo pippistrello apparirà robin, mi immagino batman guardare in macchina e dire: "Non è come sembra: sono sposato eterosessuale copulo al fin di prole"..
vabbé. Per il resto un film che inizia in tibet e vede un tipo seguire l'addestramento ninja...bah.
cmq un bruce wayne con una faccia più da pirla non potevano trovarlo.

cmq ancora Gotham city è fighissima e ci sarebbe molto da parlare a proposito, la batmobile è notevole e i villains sono onestamente incomprensibili (mettono in atto un piano che uno dice boh, evabbé).

insomma, niente di che. improponibile il confronto con il batman di burton. anche se dai, questo non è proprio tutto da buttare..ma dare un po' batman in mano a Parker&Stone, no eh? (quelli di south park)

Dai che cmq a spiderman3 manca ancora un bel po'..

Sunday, June 19, 2005

Luca Sofri su "the other final"

scrivendo con la tastiera inglese oggi, mi limito a copiare e incollare da www.wittgenstein.it il pezzo di luca sofri uscito su vanity fair. per il resto ho visto batmanbegins ma ne parliamo domani, vah.

La peggiore squadra di calcio del mondo di luca sofri
"Il National Geographic Channel ha trasmesso la settimana scorsa “Una strana coppa del mondo” (“The other final”), il documentario nato da una romantica e meravigliosa idea di due olandesi, Matthijs De Jongh e Johan Kramer. Prima dei passati mondiali di calcio - quelli del 2002 in Giappone e Corea - De Jongh scoprì che le due squadre peggio piazzate nella classifica internazionale FIFA erano, al 202esimo e 203esimo posto, il Bhutan e Montserrat. Due piccoli paesi assai distanti e diversi (il Bhutan è uno stato himalaiano di cui si riferisce lo sport più seguito sia il tiro con l'arco, Montserrat un'isola caraibica di frequenti eruzioni vulcaniche a cui i britannici hanno tramandato più una passione per il cricket che per il calcio), le cui squadre non avevano mai vinto una competizione internazionale ufficiale. Anzi, erano avvezze a rimediare tra gli otto e i venti gol da squadre non titotalitissime come lo Yemen e il Kuwait. Coinvolgendo istituzioni e sponsor, Kramer ottenne di far giocare una partita tra le due squadre, poche ore prima della finale ufficiale dei mondiali, sul campo del Bhutan a Thimphu, e ne fece un film. La squadra di Montserrat che parte alla volta del Bhutan, l'arrivo, le feste, lo stadio gremito. E la partita. Una festa del calcio e della fratellanza dei popoli, come si dice. Il film è molto divertente.
Non posso non dirvelo.
Vinse il Bhutan quattro a zero
Vanity Fair"

Friday, June 17, 2005

Il gioco dell'embrione

non sono un gran fan di Gianluca Neri e il suo Macchianera..ma devo dire che questo post mi è piaciuto assai:
Il gioco dell'embrione %u25BA Macchianera

Comizi d'amore

L'ho rivisto in un dvd americano questa mattina.
madonna che bello..volevo vederne un pezzo per controllare se me lo ricordavo e mi sono ritrovato incollato allo schermo per 1 ora e mezza (si fà ditutto pur di non studiare mi sa)
devo dire che è una delle cose migliori che pasolini abbia mai fatto in vita sua. Ne sono sempre più convinto.

Euro 2005...women football


Io devo ancora capacitarmi del perché non sia popolare il calcio femminile in italia.
Credo che sia colpa di carolina morace..che uno pensa Calciatrice donna=carolina morace ed ecco che cambia canale. E invece bastava vedere ieri sera la semifinale di euro2005 Svezia-Norvegia (2-3 ai tempi supplementari) per cambiare idea.
Cioè..basta con stì calciatori miliardari, con i procuratori i diritti tv il pupone ecc..ecc.. Uniamo in un colpo solo i due amori degli italiani: Il calcio e la gnocca (la lotta di classe ormai è andata in soffitta). Cioè uno vede una partita di calcio giocata da tipe in formissima dai 18 ai 26 anni. Non entro troppo nei dettagli (tipo l'esultanza alla ravanelli di una tipa norvegese che ha regalato gioie al pubblico presente) per nonapparire più maniaco di quanto già appaio (posso però dire che la num.8 norvegese, la 20 svedese e un'altra svedese che non ricordo..le ho conservate nel cuore per tutta la notte).
Con calciatrici donne le veline spariranno incapaci di mantenersi senza i vari puponi e appariranno i veloni da fare accoppiare con le suddette calciatrici ed ecco che il mondo potrà apparire in un'ottica diversa per la gioia delle femministe. Ora, già il tennis femminile è (anche tatticamente) più interessante di quello maschile. lo stesso vale per la pallavolo (i maschi nel tennis e nel volley chiudono presto il punto puntando sulla forza bruta..che palle..) e il nuoto ecc..ecc..
aggiungiamo poi le grazie proprie femminee e..allora?
anche il fenomeno dei calendari e le fotto zozze da appendere al muro diventerà un tuttuno con i poster della squadra del cuore..pensiamo ai vantaggi..
bah. aveva ragione gaucci...facciamo una raccolta di firme per galliani, vah.
poi devo dire che durante gli infortuni o gli scontri le donne fanno molte meno scene dei colleghi maschi...pensate unpo'
ma so già che appena vedo le tedesche cambio idea..

Thursday, June 16, 2005

giappo giappo

a cork piove un po' no e molto sì. e fa freddo. cioé, nulla di nuovo a parte una mattinata da delirio al tax office di cork che sembrava una partita a un gioco di ruolo con un master deficiente. Supera la segretaria neonazista che ti continua a dire te sei italiano che cosa vuoi da noi? vai da una tipa a spiegarle che ti serve una lettera dove dici ai cahiers du cinema che te le tasse in francia non le vuoi pagare sul miserabile pezzo che hai fatto e che le vuoi pagare in irlanda dove poi non le paghi guadagnando una fava che guadagni. poi vatti a registrare al tax office che te mica eri registrato e non lo sapevi e devi ritornare con i dati dei tuoi datori di lavoro, università e pizzeria. poi dicono dell'italì.
c'è poi che ho fatto un sogno da sonno post joint della buona notte che nel sogno ero su un aereo più largo che lungo (????!!) e stavo per andare in giappone ma poi mi alzo su e dico e un attimo posso entrare in giappo senza passaporto e solo con la carta d'identità? no. e allora scendi dall'aereo.
Freud direbbe che vorrei andare via da qua ma ho degli impedimenti che non me lo consentono. Per questo freud era un genio.
Direbbe anche che voglio fiondare piccoli mammiferi, ma vabbé.

aspetto batman begins
intanto su mentelocale dovrebbe esserci il mio pezzo (a domani il link) dove parlo un po' dell'Imax. ma dovò chiedere a maso un po' di dettagli sulla "nuova 70mm".

Wednesday, June 15, 2005

alitalia??


alitalia??
Originally uploaded by barton F.
occhei, questo è quello che si vedeva prima del decollo a stansted. chi me la spiega questa? mi sono perso qualcosa in italy..
a proposito di viaggi: dato che fankazzeggiare fankazzeggio e fankazzeggiando io viaggio quando ci sono offerte e costa meno e tipo sai la bassa bassa stagione tipo a mosca a dicembre e in asia con i monsoni ecc... bene, per novembre ci sono le offerte aerlingus se prenoti entro venerdì (il link non ho voglia di mettercelo..cercatelo voi)..quindi mi faccio una settimana novembrina in costa blanca (arrivo a alicante) e giro per valencia fino a madrid...attendo consigli e suggerimenti

Tuesday, June 14, 2005

ancora una e la smetto



oltre a mettere vignette vorrei anche scrivere altro, ma qui fuori dall'UCC c'è un coro di bambini/e che cantano con amplificatori che nemmeno i metallica degli anni d'oro ciavevano un'amplificazione così. e cantano che hai voglia di chiudere le finestre, tapparsi le orecchie, forarsi i timpani con un ferro da calza.
gli lancerei contro michael jackson..

referendum2..

Monday, June 13, 2005

(almost) all about Chuck Palahniuk

Chuck Palahniuk - Wikipedia, the free encyclopedia

ipod e nius

Iniziamo con il far presente questi altri 50 nuovi buoni motivi per avere un ipod. Questo per ricordarmi quanto ho rischiato nell'averlo perso per più di mezz'ora nell'aeroporto a stansted..attendendo il check in di ritorno da londra. Giù mezzo miracolo averlo ritrovato.
ora il mio nuovo feticcio tecnologico consiste nel cambiare le cuffie, ovviamente puntando su un modello costoso ed ENORME, roba da andare in giro conciato peggio del tipo di Almost Blue.
vabbé. Ah, in edizione inglese è uscito in tascabile non-fiction di Palahniuk e il suo nuovo libro Haunted (se non ricordo male) ma ora come ora 14euri mi sembrano tantini e ciò ancora da finire il quasi deludente ultimo Hornby.
tra le nius varie, prima che vada a casa a schienarmi, c'è che (a quanto dice un tipo americano un po' fascio conosciut...no conosciuto no..diciamo beccato in ostello) la città di Los Angeles ha deciso di sta demolendo la mitica sala da bowling nella quale i Coen hanno girato The Big Lebowski.
occhei, la mia vita cambiare mica cambia. però un po' skazza.

Il referendum

Monday, June 06, 2005

Sin City..bah

Sin City e la gnocca
In un periodo che vedo e
rivedo e ririvedo film più che vederne di nuovi eccomi al cinema in un pome piovoso a vedermi Sin City(
a parte il fatto che cercando ora il sito ufficiale con google mi sono imbattuto in un sito zozzo. vabbé.)
del film diciamo poche cose. Diciamo che io amavo il fumetto e attendevo spasmodicamente stò film di Rodriguez (diciamolo, del mediocre rodriguez..) sperando che frank miller avesse un minimo di buon senso. mi sbagliavo. il film quando lo vedi la prima cosa che pensi è: "cazzo se fosse un fumetto sarebbe bellissimo".
la violenza da fumetto al cinema diventa grottesca e..stupida. Le bastonate sono ridicole, le donnine mezze nude con armi da fuoco nel fumetto sono splendide qui sono ridicole (gnocche ma ridicole), gli effetti visivi ti fanno solo rimpiangere il fumetto : sono stupende le immagini, quasi sensuali, ma il loro problema è che sono immagini in movimento. e quando si muovono i movimenti sono per forza di cose ridicoli. Ogni splendida vignetta ogni immagine. la metti in movimento e tutto cambia.
un esempio. la famosa scena della scalinata. nel fumetto vedi stà scalinata dall'alto a tutta pagina, con i personaggi che salgono a livelli differenti. ottima rappresentazione di un impossibile movimento, di una temporalità sulla carta stampata.
nel film è inutile, un'inquadratura ad effetto, nulla più, perde la sua essenzialità.
non so, in giro è piaciuto molto, basta vedere l'ultimo sight&sound.
a me ha deluso molto ma molto. sarà che non ho capito due frasi di fila (un inglese onestamente impossibile per me) sarà quello, bah, ditemi voi che lo vedete in italiano.

ah, ancora un appello alla british eurosport di smetterla ogni anno di mettere la musica dei ricchi e povere per il gp del mugello...specie negli highlights finali...basta!!!
in compenso che bello vedersi la gara sulla BBC senza pubblicità.
Per un 4 giorni - causa londra - non lo aggiorno mica il blog
a sentirci dopo.

Il paesone europeo della cultura

C'è che Cork è la capitale europea della cultura. Per il primo anno è la sola città ad avvalersi di questo titolo (per dire, l'anno scorso c'era Genova e Lille). C'è che di culturale a Cork mica si è visto poi tanto. Anzi. A parte un concerto dei Kronos Quartet (che ho perso per seguire in italì la samp) poi...bah. si lamentano anche i corkesi, pensate voi. Per dire, c'è chi ha speso dei soldi per questi anelli con l'ideona culturale di indossarli (almeno sono gratis) e se vedi un altro che li indossa allora sei legittimato a scambiare uno "sguardo, sorriso, conversazione". Bah. questo per aiutare a socializzare, per un interscambio culturale o non so cosa. io ovviamente indossare lo indosso anche che magari si conosce una po' di patata culturata o meno. Cmq, altra iniziativa consiste nel teatro in strada, un coso che si chiama corcadorca relocation e consiste in 4 spettacoli teatrali (anche qui, gratis ma devi andare a prendere un biglietto) da svolgersi in piazz..no non ci sono piazze a cork, da svolgersi per strada. bloccano il traffico mettono palchi semoventi e la gente stà in mezzo in piedi per ore a vedere stò spettacolo e ogni 5 minuti vengono fatti muovere da una parte all'altra della strada come il bestiame per far passare il palco. bah. calcolando poi che qua se tutto va bene fanno 15 gradi, piovere piove e io mi sono ritrovato a vedere l'ennesimo adattamento di frankenstein da parte di una compagnia francese (Compagnie Jo Bithume) che è riuscita a prendere le parti più noiose del libro a renderle ancora più noiose in una rappresentazione noiosa e banale solo con musica e filmatini e senza parole (per ovvi impedimenti linguistici, spero) recitazione sottile come quella della Borrelli evvabbé.
il nome dello spettacolo era Victor Frankenstein ed è la cosa più inutile che ho visto in vita mia (solo Ovunque sei di placido mi ha fatto incazzare tanto pensando quelle due ore che non recupererò più) e per vederla mi sono anche venuti i crampi e non potevi nemmeno dormire e la musica e i continui spostamenti e il fatto che stì tipi per fare la nave nella bufera ci hanno irrorato che dico io fossimo a roma a 30 gradi fa anche piacere ma a cork. bah.
Ovviamente al pubblico corkese è piaciuto molto e io penso che qui è una proloco non un comitato organizzatore di un evento europeo con soldi europei e ci rimango anche un po' così. meno male che domani vado a londra a vedere al tate modern la mostra su frida...che cmq inizia il 9 giugno.

Wednesday, June 01, 2005

Le scoperte che cambiano la vita

magari lo sapete tutti e ci faccio anche la figura di quello che bélin e lo vieni a sapere ora e lo vieni. Però devo dire che sono cose che cambiano la vita. cioè avete presente le prese inglesi? quelle con tre buchi che sembrano un po' una faccina di un robot rincoglionito e sorpreso da qualche cosa? bhé io a comprare adattatori e affini per poi scoprire che il "foro superiore" serve solo a mò di chiave, per aprire i due sotto dove puoi inserire tranquillamente una spina italica.
è un sistema di sicurezza per far sì che bambini o affini non infilno oggetti nelle prese di corrente.
questo sistema prevede che i buchi dove passa la corrente siano chiusi. per aprirli le spine inglesi hanno una parte superiore che va a premere sul "foro serratura" per aprirlo.
indi per ricapitolare, basta infilare NEL FORO SUPERIORE(dove non passa corrente)una chiave, si aprono i due fori paralleli sottostanti nei quali puoi tranquillamente infilare la presa.
almeno finché non mi fulmino continuo a mostrare infantile entusiasmo per questa cosa. Mi sento un po' un macgaiver dei poveri oggi.
ho tolto la protezione che (a quanto mi han detto) bloccava i commenti..attendo cazziate