Wednesday, May 11, 2005

stansted

ho appena finito di scrivere la rubrica per mentelocale (oh, i links non ci riesco a metterli, non ciò voglia oggi) e vi dico che sono a stansted a fare la notte per il ritorno a casa ascoltando hotel di moby nella speranza che un po’ di abbiocco me lo faccia anche venire.
ora è l’una e mezza ma non so mica quando riuscirò a postare stò post.
Dico solo che ero convinto di partire mercoledì 11 alle 9 e mezz di sera. invece guardando un po’ meglio la stampata della ryan ecco che parto il martedì 10 alle 9 e mezza. Me ne sono accorto alle 7 di sera controllando l’ora del mio arrivo a ge. e meno male che non ero in piscina, per dire. Tutto di corsa, tutte le cose che avevo lasciato da fare l’ultimo giorno, rimaste in sospeso. I piani della serata a puttane, il frigo svuotato in fretta e furia in un couscous onnicomprensivo, il libri da riportare in biblioteca, le fotocopie da fare e..evabbé ed è già stato tanto che sia riuscito a prendere l’aereo sputtanandomi i soldi del taxi che per un genovese non è poco.
vabbé tra un 6 ore ciò il volo per ge. pensate anche che la tecnologia mi ha abbandonato. non ho avuto tempo di caricare il laptop, l’ipod, il telefono....la batteria lampeggia in ogni apparecchio in mia dotazione. giusto per continuare a dire dico che qui ci sono i lavori notturni di ampliamento di non so cosa e stanno segando da un’ora dei pezzi di legno che manco facessero gli stuzzicadenti da una sequoia per gli stuzzichini di domani.
quasi quasi mi dò alla redbull e vodka e mi faccio un afterhours che altro che the terminal. occhei, non mi passa veramente più...
anche io, sempre a viaggiare solo io. ma questa è un’altra storia.
il bello è che a luglio di nuovo la notte qui.
il bello è che avevo già preparato il post per domani. e si chiamava “il mio lato femminile” quel post. Niente di che, parlavo di shopping. ma vabbé.

Marge: "We can't afford to buy a pony."

Homer: "Marge, with today's gasoline prices, we can't afford not to buy a pony."